la nostra scelta di sostenibilitàscopri di più

12755280_1587133551535335_32129476_o (1)

BiblioCity”, libri da sfogliare nei luoghi più impensati

Un’intera città immaginata come un’unica biblioteca diffusa, libri che accolgono i lettori nei luoghi quotidiani, un modo nuovo, moderno e originale di vivere la lettura e di fare promozione letteraria. Libri per tutti, non solo in libreria, ma anche in farmacia, a scuola, nei giardini. Tutto questo vuole essere “BiblioCity. Che i libri siano con Voi”, il progetto ideato e curato a Trani dall’associazione di promozione sociale “Bee-Bibliocar”.

Il progetto, vincitore del Bando “Orizzonti Solidali – 2015” promosso dalla Fondazione Megamark, porterà alla creazione di numerose Free Little Library (punti di scambio gratuito di libri) all’interno delle scuole e dei giardini della villa comunale di Trani, e di quattro biblioteche di quartiere, in altrettante attività commerciali dislocate nei punti periferici della città. Ogni apertura sarà accompagnata da un piccolo evento di inaugurazione, in collaborazione con l’associazione culturale Lavorare Stanca.

Responsabili dell’iniziativa sono Elisa Mantoni – presidente dell’associazione “Bee-Bibliocar” e illustratrice di libri per bambini – e Vincenzo Covelli – libraio e burattinaio; l’idea da cui sono partiti è quella di utilizzare i libri e la cultura come strumenti per l’inclusione sociale di quelle fasce di popolazione che non sono solite frequentare biblioteche, librerie e luoghi della cultura: “Siamo convinti – spiegano – che un sistema bibliotecario sociale possa assolvere anche alla funzione di collante urbano e umano che, oltre ad offrire un servizio culturale, può favorire l’inclusione la cittadinanza attiva. Vogliamo che i BiblioPoint diventino un punto di riscatto e di riferimento per i quartieri e per chi abita le periferie”

Un intervento creativo e dinamico in un territorio che sembra allergico alla lettura: “I dati ISTAT più recenti – dicono gli organizzatori –  dipingono la Puglia come una regione di non lettori: siamo penultimi in Italia per numero di lettori, tre pugliesi su quattro non hanno sfogliato neanche un libro negli ultimi anni. Con il progetto BiblioCity, vogliamo provare a a invertire questo ‘trend’ negativo attraverso la creazione di un vero e proprio ‘Sistema bibliotecario sociale’ di accesso gratuito ai libri e alle attività culturali.”

Le biblioteche di quartiere offriranno prestito gratuito dei libri a disposizione (con gli stessi meccanismi delle biblioteche comunali), iscrizione (gratuita), tesseramento (gratuito) e prestito (gratuito); giornate dello scambio dei libri usati/baratto; ritiro libri usati da mettere in condivisione per arricchire l’offerta.

Il progetto partirà ufficialmente il prossimo fine settimana e proseguirà fino a giugno.

Il primo “BiblioPoint” sarà installato nella zona nord di Trani negli spazi della farmacia “Manno” e sarà inaugurato sabato 20 febbraio alle ore 20, presso il II C.D. “Mons. Petronelli”. Un’apertura straordinaria dell’istituto per un evento straordinario che vedrà protagonista l’attore e narratore Alfonso Cuccurullo con lo spettacolo “Letture a fil di voce”.

Informazioni e dettagli sulla pagina Facebook del progetto Bibliocity Trani.

Share

BiblioCity | Progetto per la creazione di un sistema bibliotecario sociale