la nostra scelta di sostenibilitàscopri di più

Fonte wikipedia

Durs Grünbein (Dresda, 9 ottobre 1962) è un poeta, saggista e traduttore tedesco, una delle più importanti voci della poesia tedesca ed europea contemporanea.


Zona grigia, mattina

GIUSTO IN MATTINE COME QUESTA
che annidati nella più misera stanza
d’albergo in una piccola città
per pigrizia
            si piscia nel lavandino –
                               mentre fuori
dilegua in un ingresso d’officina
           l’ultima canzone
e nessuno si volta
            a sentire, nessuno
raccatta la moneta dall’asfalto
              o torna indietro dove
facendo colazione alla svelta
               aveva notato che l’orologio
era fermo –
                  giusto in mattine come questa
l’ospitalità
                 dei morti, pazienti, riuniti
nei loro luoghi tenuti rigorosa-
mente segreti è l’unica cosa
                  per cui varrebbe la pena
                          gettare via tutto il resto.

Lezione sulla base cranica

Ingenuo credere è credere agli altri
ciò che loro non credono a se stessi,
convinti che a creder tutti siano gli altri.
Dicerie, sussurri, il tuo orecchio lacerato
segue ogni traiettoria di zanzara.
Formicola la nuca, l’ago della siringa guizza.
C’è in agguato l’ipnosi. Pensare? Un bagno
di sudore, in un locale surriscaldato.
Trappole e pieghe


A un pinguino all’acquario di New York
In genere si comincia coi giochi acrobatici. L’esibizione
degli animali si svolge in file ordinate, le coccarde davanti:
un trio di foche, la palla in bilico sul muso, agili,
snelle statue sincronizzate dai domatori
come i ballerini di Broadway, come nei ghetti i vagabondi,
i corpi magri, contorti, contro le scale antincendio.
Poi venne lui, questo giovane pinguino col nome del dotto
tedesco, e stava lì, e nulla sapeva fare, nulla voleva, un eroe
di vecchi vaudevilles, di lampeggianti film comici,
stagliato in bianco e nero, in balia dei gradini, delle
                                                       storture del mondo.
Segreto beniamino di una minoranza di elettori bambini,
era lui l’impiegato in frak, sul bordo della vasca
traballante, brividi alle pinne, fremiti nelle ali.
Misero e perfetto il suo far nulla, fino all’uscita senz’inchini.


Durs Grünbein “A metà partita” (Poesie 1988 – 1999) a cura di Anna Maria Carpi (Einaudi, 1999).

Share

Durs Grünbein | tre poesie su ZEST