la nostra scelta di sostenibilitàscopri di più

Eventi BookCity: anche quest’anno ZEST è presente al BookCity con eventi letterari e green:


Cambiamento climatico: perché fidarsi della scienza

Museo civico di Storia naturale – sabato 16 novembre ore 16.30

Può un libro la cui edizioni italiana esce con 10 anni di ritardo essere più attuale oggi rispetto a quando venne pubblicato per la prima volta? “Mercanti del dubbio”, scritto dagli storici della scienza Naomi Oreskes e Erik Conway, arriva in un momento di negazionismo climatico in rimonta e di pervasiva diffusione della “deep social ignorance”. E racconta come su temi quali tabacco, DDT, piogge acide, buco nell’ozono e riscaldamento globale: per decenni l’applicazione delle misure a tutela della salute delle persone e dell’ambiente sia stata ritardata da scienziati, politici, apparati industriali e media compiacenti. Mercanti del dubbio spiega come hanno fatto, e cosa occorre fare per difendersi dalla manipolazione delle informazioni. Mercanti del dubbio è il resoconto, dettagliato e avvincente, di come un manipolo di scienziati abbia piegato all’ideologia le proprie conoscenze e le abbia messe a disposizione delle industrie e dei decisori politici. Le loro tattiche, screditare la comunità scientifica e costruire dubbi e incertezze, sono state messe a punto negli anni della Guerra fredda e si sono sviluppate nell’era dei social e delle fake news. Oggi hanno trovato il modo per raggiungere più persone, e per questo Mercanti del dubbio – da cui nel 2014 è stato tratto un docufilm con il titolo omonimo – si conferma come un contributo essenziale al dibattito sul ruolo delle istituzioni scientifiche per il funzionamento delle democrazie.

INTERVENGONO:
Sylvie Coyaud (giornalista scientifica),
Tommaso Perrone (Direttore editoriale di Lifegate)
Marco Moro (direttore editoriale Edizioni Ambiente)
Donatella Barus (Fondazione Veronesi)

LIBRO DI CUI SI PARLA: “Mercanti del dubbio”, Edizioni Ambiente
ISBN 978 88 6627 267 0



Distopia e trasfigurazione del reale nella narrativa contemporanea

presso Libreria Colibrì – sabato 16 novembre ore 15

La distopia, come dispositivo della letteratura fantastica, è uno strumento per proiettare le tensioni e i conflitti del mondo contemporaneo in avanti – per misurare la loro portata e delinearne le conseguenze. Il primo passo di questa proiezione nel futuro è una profonda osservazione del presente. Riflettere sulle opportunità narrative offerte dai dispositivi distopici oggi vuol dire dunque porsi due domande diverse eppure legate: quali sono i conflitti essenziali della nostra epoca? In che modo la letteratura è in grado di rappresentarli – come cambiano, cioè, le narrazioni distopiche rispetto alle forme utilizzate dai “fondatori” del genere (Orwell, Huxley, Bradbury, Dick, Atwood, tra gli altri)?

INTERVENGONO:

Michele Vaccari, scrittore e editor della collana Altrove di Chiarelettere
Luciano Funetta, scrittore
Angelo Calvisi, scrittore
Nicola H Cosentino, scrittore
Alfredo Zucchi, scrittore e fondatore della rivista CrapulaClub

LIBRI
Il grido – Luciano Funetta – Chiarelettere ISBN 9788861909656
Genesi 3.0 – Angelo Calvisi – Neo. ISBN 9788896176641

TIPOLOGIA DELL’EVENTO incontro con l’autore


Le riviste letterarie digitali: palestra, laboratorio e alternativa

presso Teatro Franco Parenti/Sala appartamento – sabato 16 novembre ore 14

Le riviste letterarie digitali vivono da qualche anno una fase di grande sviluppo. L’inquieto, La Balena Bianca, Verde Rivista, CrapulaClub, Neutopia, Terranullius, tra le altre, sono diventate luoghi autorevoli in cui si fa letteratura e si discute di letteratura, in uno spazio peculiare: quello dei social e del web. Questa rinnovata visibilità e autorevolezza ha spinto, negli ultimi anni, gli editori a tornare a guardare alle riviste per scoprire voci e autori incisivi. Alla luce di questo incrocio tra il mondo delle riviste e quello dell’editoria, sorgono domande intorno alla natura e alla funzione delle riviste: sono queste una palestra per gli autori, per cimentarsi poi con progetti editoriali più ambiziosi? Sono laboratori di lettura, critica e scrittura? Sono luoghi in cui si coltiva anche, tra le altre cose, un’attitudine rispetto alla letteratura – alla relazione tra letteratura e realtà – che si rifiuta di ridursi alle logiche e alle categorie editoriali?

INTERVENGONO:

Paola Del Zoppo, critica letteraria e traduttrice
Emanuela Cocco, scrittrice,
Pierluca D’Antuono, fondatore di Verde Rivista,
Alfredo Zucchi, scrittore e fondatore di CrapulaClub.

LIBRI DI CUI SI PARLA

La bomba voyeur – Rogas edizioni ISBN:9788899700188
Le parole sono importanti – AAVV Dots edizioni ISBN 9788894328813
Tu che eri ogni ragazza – Emanuela Cocco Wojtek edizioni ISBN 9788894334524
Anatomè. Dissezioni narrative AAVV Ensemble edizioniISBN: 9788868812959

TIPOLOGIA DELL’EVENTO incontro con l’autore


Immaginiamo le città del futuro, tra sostenibilità e connettività, la formula è “smart”
Smart City: People, Technology & Materials

Presso Teatro Franco Parenti – venerdì 15 novembre ore 16.30

I fenomeni meteo straordinari sono ormai il sintomo quotidiano del cambiamento climatico e le città rappresentano le aree nevralgiche di rischio, dei veri e propri hot spot del cambiamento climatico se nel 2050 ospiteranno il 70% della popolazione. Ma noi cittadini digitali e sempre più connessi, siamo consapevoli delle sfide globali che ci accomunano e delle inevitabili ripercussioni sul sistema economico? come dobbiamo immaginare lo scenario urbano del futuro? quale l’evoluzione dei bisogni degli smart citizens? A partire da queste domande “Smart City: People, Technology and Materials” offre occasioni di riflessioni intorno alle tematiche di innovazione urbana, connettività telematica, nuova mobilità, città inclusiva, soluzioni tecnologiche che migliorano la qualità del vivere quotidiano. La Smart City rappresenta un sistema di relazioni che produce valore e le trasformazioni urbane fanno leva sul paradigma della connettività. Per rendere sostenibile questo metabolismo urbano, tra i diversi modelli emerge più volte quello della circolarità.

Apre i lavori: Antonia Santopietro – Fondatrice del Portale ZEST Letteratura sostenibile

INTERVENGONO:

Daniele Bettini, Giornalista;
Emilio Genovesi, CEO Material Connexion Italia;
Giulio Ceppi, Amministratore e Direttore Creativo Total Tool;
Leonardo Previ, Trivioquadrivio;
Rodrigo Rodriguez, Presidente Material Connexion Italia.

LIBRI DI CUI SI PARLA

Smart City: People, Technology & Materials
Edizioni LSWR
ISBN: in assegnazione

TIPOLOGIA DELL’EVENTO
Presentazione libro. Incontro con gli autori

Share

Eventi BookCity ZEST 2019