la nostra scelta di sostenibilitàscopri di più

LIQUIDALiquida Graphic Novel (Round Midnight edizioni)
Lisa Biggi – Lorenzo Sabbatini

di Emanuela Chiriacò

In un gioco di piccole apnee, la graphic novel Liquida accompagna il lettore nell’entrare in contatto con la protagonista. Lei è intenta ad immergersi nel suo mondo interiore e nelle profondità di ciò che la circonda. Così la conosciamo. È una donna come tante. Contemporanea per la sua affettività marginale, periferica. È sola di una solitudine che non fa rumore. Si immerge nel vivere quotidiano tra altre solitudini osservate e percepite dalla finestra e dai suoi occhi, nel caos di una metropolitana e nel chiuso del suo appartamento. Cade la pioggia che sembra tutto lavare e purificare. Un battesimo di pensieri che si rinnovano uguali al ritmo della pioggia che cade. Operazione ipnotica che dissolve tempo e spazio, li annulla in un unico macro pensiero in streaming che la porta dalla visione di un paesaggio umano e urbano al chiuso della sua intima natura contaminata dal desiderio di una solitudine altra che incontri la sua. Preludio di un viaggio in una pozzanghera che diventa vasca da bagno ad avvalorare lo shift tra urbano e umano.

Lei è la chaperon di questa divagazione liquida. Fa snorkeling per affrontare il fondale che lo specchio d’acqua pare suggerirle e incontra l’uomo, il desiderio che non evapora per dolcezza o intemperanza da agente atmosferico. È la sua mano che ne annulla la magia. Le basta togliere il tappo della vasca da bagno per creare il vortice che ingoia quella fantasia, quel desiderio a tempo determinato.

È il gatto che detesta l’acqua a ricordarle che il mondo è fuori. Con la sua libertà scevra dall’abitudine e dalla routine. Il suo piglio felino le ricorda che guardare fuori dalla finestra è vivere di ipotesi, senza invece esperire le tesi, per confutarle o confermarle.

La pioggia è finita. Esce.

Liquida è una graphic novel con i testi di Lisa Biggi e le illustrazioni di Lorenzo Sabbatini. Nel racconto, si percepisce un equilibrio di energia femminile e maschile, un tao in cui due cammini creativi si incontrano generando un insieme dove se non lo si sa, è difficile evincere quando inizia il lavoro di una e finisce quello dell’altro.

Nonostante si parli di liquidità baumaniana, il lavoro di Biggi/ Sabbatini è asciutto. Ha una sua leggerezza nel tratto e nell’offerta che porge al lettore. Ha anche una umana serenità data dall’uso del colore che degrada in addizione e sottrazione cromatica ma resta coerente e primario. Un azzurro che oscilla tra pace e tristezza. Tra umana esitazione e coraggio nell’affrontarsi e rimettersi in gioco con un’uscita dal guscio che sa di rinascita.


Share

Liquida | Graphic Novel – Lisa Biggi, Lorenzo Sabbatini

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *