la nostra scelta di sostenibilitàscopri di più
ImmagineLa casa editrice ‘round midnight edizioni ha un progetto editoriale interessante e una visione di cui vogliamo parlare.
Nasce il 31 ottobre 2012 come marchio indipendente dalla “mente malata di un napoletano”, Domenico Cosentino, che oggi intervistiamo, dalla sua affascinante nonché giovanissima socia Giovanna Colitti, e dall’esperienza decennale nel “far libri” di una tipografia di Campobasso, La Tipografia Fotolampo di Luigi Palladino (il terzo socio), dove ha sede la casa editrice.
Il concept progettuale della vostra casa editrice è particolare ce lo riassumi?
Te lo riassumo in poche parole: Pubblichiamo quello che ci piace, non tenendo conto dei gusti degli altri, e forse per questo chiuderemo, o forse no. Ma siamo felici di leggere i libri che pubblichiamo. Non ci interessano saggi, racconti fantasy, scene di sesso tra vampiri, mostri o elfi. A noi interessano storie succose, poesia ruvida, disegni che lascino una ferita sulla nostra anima.
Non abbracciamo la politica mangiasoldi dei distributori che non distribuiscono i libri delle piccole case editrici nelle librerie nazionali. Abbiamo creato una rete di librerie indipendenti e ci affidiamo a uno dei pochi distributori indipendenti Goodbook.
Come trovate il materiale o gli autori che aderiscono alla linea editoriale?
I libri che pubblichiamo spesso ci arrivano in e-mail, o attraverso il nostro scouting, guardando cosa c’è di bello in giro, seguendo alcuni blog, magari un nostro autore ci consiglia un altro scrittore e noi valutiamo la cosa. Ovviamente ci arriva una mole esagerata di manoscritti, e riusciamo a leggerne pochi, e la nostra preoccupazione è che tra quelli che non abbiamo letto ci sia un libro splendido. Sono gli incerti del mestiere e del fatto che non chiedendo soldi agli autori o agli enti ci sosteniamo solo con le nostre forze e con la vendita dei nostri libri.
Si legge poco, i dati statistici non sono confortanti sebbene in miglioramento: crisi dell’editoria o crisi culturale?
Non credo si legga poco, si leggono poco i libri che vengono pubblicati ora in Italia. L’offerta attuale non è delle migliori e i lettori duri preferiscono quindi rileggere i classici o autori del passato, o andando a cercare autori pubblicati da piccole case editrici (siamo gli ultimi che davvero ci tengono a scoprire autori meritevoli e i casi sono tanti). Quindi non puoi fare una statistica su queste basi e ne usciamo come un popolo di ignoranti.
Qual è il libro che ti ha cambiato la vita?
Scarafaggi metropolitani di Pedro Pietri, sono poesie molto belle.
In che modo la letteratura e l’arte possono supportare una visione di vivere sostenibile?
L’arte e la letteratura ti permettono di viaggiare anche stando sdraiato sul tuo letto, per quelle ore ti immedesimi completamente in quel libro, con i personaggi e con i paesaggi. In un momento di crisi come questo ti pare poco?
Progetti nuovi? Quali?
A breve uscirà il libro cd di Edoardo Inglese, cantautore con una voce alla Tom Waits e all’interno del libretto ci saranno disegni di Luca D’Elia che ha già collaborato con noi. Poi pubblicheremo molta poesia e ora che ci penso sono tutte donne Argia Maina, Anna Ruotolo e Gabriella Montanari, un trittico da tenere d’occhio.
Qui su ZEST, della stessa casa editrice parliamo anche di
Sassi Unplugged di Giorgio  Olmoti
La vita è un’avventura di Louis Brauquier
Share

‘Round midnight edizioni |Una casa editrice con un progetto interessante

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *