la nostra scelta di sostenibilitàscopri di più

La città dell’orca, di Sam J. Miller
Traduzione di Chiara Reali
orcaEdizioni Zona 42, 2019

“Non parlare del passato. Non chiedere al tuo vicino perché ha lasciato il posto da cui viene, qualunque esso sia. Non aspettarti che i tuoi nuovi amici provino nostalgia. Le cose che abbiamo vissuto non ci possono ferire, qui, se non glielo permettiamo.”

Qaanaaq è una straordinaria città galleggiante nell’oceano atlantico, una meraviglia tecnologica dotata di riscaldamento geotermico e intelligenze artificiali: l’ultimo baluardo di civiltà in un mondo devastato dalle guerre climatiche. Gli abitanti di Qaanaaq si sono adattati a un nuovo modo di vivere complesso ma sostenibile.
Qualcosa però sta iniziando a sgretolarsi: crimine e corruzione sono in crescita, l’incredibile ricchezza dei fondatori, in contrasto con la povertà estrema degli ultimi arrivati, sta fomentando divisioni e generando disordini, e una malattia sconosciuta sta decimando la popolazione.

L’equilibrio è pronto a spezzarsi quando l’arrivo di una donna accompagnata da un’orca assassina, con un orso polare incatenato al suo fianco, attira l’attenzione di tutta Qaanaaq. Le voci sull’orcamante si propagano come un incendio tra gli abitanti. Fill, Ankit, Soq e Kaev vedranno la loro vita travolta dalla sua presenza. Saranno costretti a fare i conti con il passato per tentare di cambiare la storia di Qaanaaq prima che la città si spezzi sotto il peso del suo stesso deterioramento.

La città dell’orca è un romanzo che coglie lo spirito del tempo e lo trasmette al lettore in una storia appassionata e travolgente. In un mondo che vive le tragiche conseguenze del cambiamento climatico, che si interroga su identità di genere, corruzione politica e tecnologia fuori controllo, il romanzo di Sam J. Miller cerca una tenue speranza nel potere unificante della connessione umana.


Per concessione della casa editrice, è possibile leggere un ESTRATTO qui.

Share

La città dell’orca | Sam J. Miller – ESTRATTO su ZEST