xhamster xvideos pornhub redtube xxx thumbzilla
Supporta il progetto ZEST: associati, Sostienici oppure Abbonati alla Rivistascopri di più

Irreplaceable
The fight to save our wild places
di Julian Hoffman
UGA Press 2020 / Penguin 2019

Questo bellissimo saggio non è pubblicato in Italia, e noi speriamo possa esserlo presto. 

Irreplaceable è stato finalista del Wainwright Prize 2020 nella sezione Writing on Global Conservation, nonché Libro dell’Anno per la società scientifica britannica Royal Geography Society.

Ve ne parliamo e proponiamo la lettura attraverso la recensione qui tradotta in esclusiva, apparsa sul sito EcoLit Books a firma di Midge Raymond, co-fondatrice di Ashland Creek Press e autrice del romanzo My Last Continent, la cui traduzione è stata gentilmente concessa a ZEST. EcoLit Books è una rivista online indipendente statunitense, fondata nel 2012, dedicata alla scrittura – narrativa e saggistica – relativa a tematiche ambientali e in difesa degli animali.


Photo credit: John Webber

Julian Hoffman è uno scrittore e naturalista pluripremiato che vive sui laghi di Prespa, nel nord della Grecia. La sua opera più recente “Irreplaceable: The Fight to Save our Wild Places”, è stata la finalista del Wainwright Prize 2020 nella sezione Writing on Global Conservation, nonché Libro dell’Anno per la società scientifica britannica Royal Geography Society. Il suo libro precedente, “The Small Heart of Things”, ha vinto l’AWP Award e Il National Outdoor Book Award per la sezione Letteratura di Storia Naturale. www.julian-hoffman.com


Traduzione di Laura Salaris*

In Irreplaceable: The Fight to Save Our Wild Places, Julian Hoffman ci mostra habitat in via d’estinzione e le creature che li popolano, così come gli umani che lottano per salvarne i fragili paesaggi. Con vivida forza descrittiva, ci proietta in quei luoghi, dipingendone i tratti unici e le vulnerabilità; ci trasmette la passione, la devozione e l’integrità di persone straordinarie che, convinte dell’importanza di preservare questi paesaggi, li difendono anche a costo di grandi sacrifici personali.

Hoffman viaggia in tutto il mondo—dall’Inghilterra agli Stati Uniti, dalla Grecia all’India—per visitare una miriade di ambienti naturali, raccontandoci in una bella prosa poetica perché sia necessario salvarli. Ma, cosa ancora più importante, trascorre del tempo con quanti vivono in questi luoghi e nei loro pressi, ascoltando per poi restituire le storie, l’importanza e le prospettive future di animali e paesaggi.

Ciascun capitolo, per quanto focalizzato su una specifica regione e/o specie, aggiunge altri ambienti e animali alla raffigurazione, restituendo così un quadro completo in cui tutti i luoghi sono uniti a rappresentare l’interdipendenza tra un ecosistema e l’altro e dimostrare come il pianeta intero sia vulnerabile alla scomparsa delle specie, animali o vegetali.

Dalle paludi inglesi alle praterie americane, dagli oceani dell’Indonesia alle foreste dei Balcani, Hoffman vivifica questi luoghi con la voce di un poeta, come in questo passaggio in cui descrive le acque a largo dell’isola di Bangka:

Mare-flusso, sole-movenza, acqua-luce . Banchi di pesci color argento si riversavano come limo luccicante in mezzo a un fiume…La barriera corallina si increspava e sprofondava in lunghe valli e radure nascoste che si stagliavano a perdita d’occhio in una panoramica interrotta da ripide scogliere merlettate, dove damigelle domino, bianche e nere e strabilianti, danzavano sul bordo del crepaccio senza alcun timore di cadere.”

Irreplaceable è un racconto ammonitore, una lettura imprescindibile per chiunque ami la natura incontaminata e gli animali, dagli uccelli agli invertebrati.

Viviamo un’era di diminuzioni, diradamenti, scomparse” scrive Hoffman. “Viviamo in compagnia di ombre, fantasmi di nostra stessa creazione. Non esiste un modo semplice di dare conto dell’entità della perdita attualmente in atto nel mondo naturale.”

In effetti, per quanto raccapriccianti siano le storie sugli effetti di ciò che noi umani abbiamo fatto agli animali e al pianeta—è straziante leggere di albatros che nutrono i loro piccoli con la plastica ingerita, o capacitarsi del fatto che i 30/60 milioni di bisonti che popolavano le praterie del Midwest statunitense siano stati decimati al punto da attestarsi a meno di 1000 esemplari nel 1885—le persone che fanno della tutela di questi luoghi la missione della loro vita, sono una fonte d’ispirazione. Ne è un esempio Dimitris Vavylis, un giovane biologo greco che si batte per proteggere l’avvoltoio egiziano (una specie che si riproduce lentamente e diventa, nel frattempo, preda di bracconieri per parti del corpo o semplicemente per sport). Hoffman afferma:

La natura ti dà speranza. Esci, vedi qualcosa di meraviglioso da cui trarre forza e dici: OK, vale davvero la pena proteggere tutto questo, con tutti i mezzi a tua disposizione.

Molte delle persone intervistate da Hoffman sono comprensibilmente preoccupate per i loro nipoti e pronipoti: sperano di poter garantire loro spazi in cui giocare e da cui trarre forza, in un futuro incerto.

Chi arriva dal centro città di Newport in gita alle paludi, scopre dell’esistenza di certi animali per la prima volta”, dice Kathy Bagley, educatrice ambientale della Riserva Naturale della Palude di Magor, nel Galles.

Basta poco più di un attimo perché si illuminino di stupore e meraviglia.”

È la paura di veder svanire stupore e meraviglia, nella nostra generazione o in quella a venire, a motivare questi incredibili scienziati e attivisti ad andare avanti.

Irreplaceable è un libro magnifico, capace di rendere evidenti tutte le ragioni— da quella del mondo animale, alle piante, a quella degli umani stessi — per cui la natura è importante e sia nostro dovere proteggerla, prima che sia troppo tardi. Con una straordinaria combinazione di giornalismo narrativo e saggistica basata sull’esperienza personale, la celebrazione che Hoffman fa dei luoghi incontaminati motiverà i lettori ad agire all’interno e al di fuori delle proprie comunità: “Questo è l’unico mondo che abbiamo, da cui traiamo l’acqua e l’aria e dalla cui sostanza prendono forma le nostre vite.


Tutti i diritti riservati


*Laura Salaris è docente e traduttrice dall’arabo e dall’inglese. Laureata in Lingue per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale, ha lavorato nel Vicino Oriente come cooperante. Si occupa di agricoltura eco-sostenibile e permacultura in Sardegna. Collabora al progetto ZEST Letteratura sostenibile | FUSP in qualità di traduttrice.

Share

Irreplaceable. The fight to save our wild places | Julian Hoffman (anticipazione)